Gli EET sono circa 175 mila in Italia, sono ragazzi e ragazze tra i 15 e i 29 anni. EET significa EMPLOYED – EDUCATED AND TRAINED. Gli EET sono quei ragazzi che finita la scuola si dedicano al lavoro e cercano di costruire una loro impresa. Molto diversi dagli EET sono i NEET, che significa NOT (engaged) IN EDUCATION, EMPLOYMENT OR TRAINING e sono quelli che dopo la scuola non fanno più niente, in poche parole si sono arresi.
Al giorno d’ oggi il tasso di disoccupazione è molto alto, soprattutto fra i giovani che dopo la laurea non riescono a trovare un lavoro, oppure ci sono molto ragazzi che finita la scuola stanno a casa, soprattutto chi ha scelto un istituto professionale in seguito al quale non è obbligatorio andare all’ UNIVERSITA’.
Ci sono alcuni ragazzi che dopo la scuola decidono di lavorare nelle proprie aziende di famiglia, perché come oggi è molto difficile riuscire a trovare un lavoro, poi ci sono i laureati che non trovano lavoro e si arrendono , soprattutto dopo varie ricerche, oppure chi perde il proprio lavoro e si mette alla ricerca di un altro, senza però nessun risultato e quindi anch’essi poi si arrendono.
Io frequento un liceo classico andrò all’ UNIVERSITA’ e spero che dopo essermi laureata riuscirò a trovare un lavoro nel mondo della medicina, perché mi piacerebbe diventare un medico pediatra.

0
Commenti
  1. sabry2004 4 anni ago

    ciao, anche secondo me il tuo post

  2. legobuilder5 4 anni ago

    purtroppo la realt

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account