EET: lavoratori “imprenditori” dai 15 ai 29 anni. Hanno aperto un’impresa in proprio
NEET: esattamente il contrario, gli inoccupati.
Ai giorni nostri capire EET o NEET è facile.
Gli EET sono ovvero “Employed Educated and Trained”. Ho una parola da dire a tutti quelli che si sudano il loro guadagno ovvero gli EET , sono ragazzi e ragazze di tutto il mondo che finita l’adolescenza: si impegnano nel lavoro, cercano di costruire un ‘impresa loro , sono competitive , sono libere di costruire una famiglia di mantenersi e di tenere a bado il lavoro. Io cercherò in tutti modi di prendere esempio da gli EET.
Gli EET sono delle persone da apprezzare , perché sono loro che decidono il nostro futuro. Adesso noi ragazzi non sappiamo qual’è il nostro futuro , dal punto di vista a psicologico aspetta e noi descrivere il nostro domani che non sappiamo per 100% quello che ci aspetta , ma dipendiamo da noi stessi. Invece i NEET sono il contrario dei EET non vanno a lavorare e non guadagno il pane da solo e dipendono solo dai loro genitori non lavorano , non fanno niente e non sanno neanche lavare un piatto le loro frasi più utilizzati sono questi: “Mamma fammi questo”
“Papa fammi questo” .
Ho da dire due cose : 1 a questa gente di alzarsi e andare a cercare di guadagnarsi il pane . 2 a noi ragazzi di non prendere esempio dai NEET perché noi dobbiamo cambiare il mondo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account