Premetto che leggere è importante. Ti arricchisce la mente, ti fa viaggiare con la fantasia, ti informa, ti istruisce, insomma come dice uno spot “Leggere fa bene alla mente”. La battaglia è fra libro cartaceo e e-book. Oggigiorno la tecnologia sta prevalendo su tutto, ma in questo caso credo che il lettore, soprattutto se affezionato alla lettura, preferisca il caro, vecchio libro.Si vero, il progresso, la tecnologia, il non dover portarsi in giro diversi libri, ma farceli stare tutti in un dispositivo, senz’altro è comodità. Ma il profumo della carta, le pagine da sfogliare magari inumidendo il dito, il segnalibro scelto a doc per non perdere il segno. Tutto ciò è impagabile. E andare in biblioteca a cercare il libro che vuoi leggere o che ti serve per una lettura di ricerca, o andare nelle librerie e farsi trascinare per la scelta, dal colore dalle immagini delle copertine o dalla fotografia dell’autore. No, per me il caro vecchio libro cartaceo ha la meglio. A me piace entrare in una libreria e sentire il “Profumo” del libro, e-book, sarai comodo, ma non mi attiri.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account