I libri di carta hanno accompagnato moltissime generazioni. I libri, infatti, fanno parte delle nostre vite dal VII a.C., ovvero dallo sviluppo della scrittura. Gli eBook invece, fecero il loro primo esordio nel 1998. Ma le nuove generazioni, nate e cresciute in mezzo a tutta questa tecnologia, quale fazione sceglieranno? Meglio un libro che sprigiona profumo di nuovo sfogliando le sue pagine oppure una scatoletta elettronica a cui basta essere sfiorata per voltare pagina da sola?
Prima di decidere chi avrà la meglio, riflettiamo sulle differenze delle due tipologie di libro.
Iniziamo dal più antico: il libro di carta.
“Un libro tradizionale, di quelli di carta? È sempre e solo un libro”, dicono molti. Come dargli torto, concretamente è un mucchio di fogli stampati e rilegati assieme. Ma i libri possono essere ben altro: i libri di carta sono le scritte evidenziate, sono il profumo di nuovo, sono il sogno del gran finale, sono quella sensazione di esserci dentro da protagonisti, sono tutte quelle volte che li leggiamo e rileggiamo, sono quelli che ci hanno fatto sognare da bambini e ci fanno continuare a credere nei sogni anche da adolescenti, sono gli stessi che da adulti ricorderemo con un leggero sorriso e che riprendendoli tra le mani ci faranno tornare in mente le stesse emozioni che si erano provate leggendoli.
Passiamo agli eBook. Logicamente più recenti, in grado, quindi, di attirare l’attenzione di un pubblico più giovane. Ma se un libro è fatto dai fogli, un eBook cos’è?
È un display che fa sognare, è la nuova generazione di “libri”, è un solo strumento che permette di avere migliaia di libri senza occupare troppo spazio, è una biblioteca personale virtuale, è il libro vero e proprio dei giorni d’oggi.
Chi avrà la meglio?
Sono giovane anch’io, come tutti i partecipanti di questo concorso. Sono nata e cresciuta tra computer, tablet, smartphone, ma pur essendo nata in questa nuova era della tecnologia, dove ormai quasi tutto è collegato ad internet o ad un display, Amo (e ribadisco) Amo leggere i libri cartacei.
È vero, un eBook permette una scelta più vasta di libri. Potete chiamarmi antica o arretrata, ma io adoro il rumore che fanno le pagine quando vengono girate in piena notte, amo sentire il profumo di un libro nuovo, amo tutto ciò che sia un libro di carta.
La foto della libreria di questo professore è davvero vastissima. Certamente se avessi l’onore di poterci entrare mi siederei in un angolino e inizierei a leggere. Forse prima farei una cosina: sistemerei in maniera ordinata ogni singolo volume.

0
1 Comment
  1. mora1707 3 anni ago

    Complimenti per il bellissimo articolo, condivido a pieno il tuo pensiero su entrambi i “tipi” di libri! I libri cartacei sono quelli in grado di regalarti un’emozione, quelli che ti fanno venire i brividi sfogliandoli e che ti fanno venir voglia di sentire il loro profumo, un eBook

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2018 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account