Io preferisco i libri di carta, il mio genere preferito è quello sportivo.
Mi ricordo mio nonno che leggeva tantissimi libri ad esempio: l’Eneide, lui era molto appassionato di questo genere di argomento.
Adesso andando avanti con la tecnologia e con molti cambiamenti vedo che noi giovani siamo più presi dai libri digitali.
Il vantaggio della tecnologia digitale è che puoi avere a disposizione un libro, ma allo stesso tempo puoi navigare su Internet, o seguire i tuoi amici su Facebook.
Mio fratello, che frequenta l’università, fa tutto con Ipad, scarica gli argomenti che gli interessano e non ha ancora comprato un libro cartaceo.
Io preferisco invece avere tra le mani il classico libro cartaceo, aprirlo, sfogliarlo e mi piace il profumo della carta; altro vantaggio e che gli puoi dare importanza, li puoi conservare, crearti una biblioteca: mio Padre ha una collezioni di giornaletti Diabolik tutti esposti in una libreria e devo dire che fanno la loro bella figura.
Io penso che, tenendo un libro in mano, si avverte un’emozione che con un libro digitale non si può percepire: anche quei piccolissimi gesti che si fanno quando si possiede un libro come ad esempio piegare l’angolo della pagina, tornare indietro e rileggere quello che non si è capito… sono tutti passaggi che con un digitale non si possono fare.
Quello che rende sicuramente più conveniente l’utilizzo dei libri digitali è il prezzo, costano decisamente meno rispetto ad un libro classico e soprattutto sono più facili da riprodurre. Un E-book, è questo il vero nome dei libri digitali, è facile da riprodurre per passarle a un tuo compagno di scuola oppure a un tuo amico, basta un computer e una chiavetta USB, pochi secondi ed il libro è copiato; mentre, per un libro cartaceo, questa operazione è decisamente più difficile, occorre fare le fotocopie che tante volte non vengono neanche bene.
Sicuramente con il tempo la tecnologia avrà la meglio sui libri classici, immagino che i miei figli andranno a scuola con un PC e una chiavetta USB e che ognuno comprerà i libri digitali direttamente da casa sua, senza passare più dalle varie librerie.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account