La tecnologia è ormai parte del nostro mondo. Alle biblioteche, alle librerie e anche soltanto ai libri cartacei presenti in quasi tutte le case, si contrappone la presenza degli eBook che stanno prendendo sempre più piede. Entrambi questi tipi di libri hanno i loro pregi e difetti. Un eBook può essere portato tranquillamente e comodamente in borsa grazie al suo peso quasi insignificante ed il prezzo rispetto al cartace è molto ridotto. Se non si ha a disposizione la luce naturale o elettrica si può comunque leggere senza problemi ed inoltre la scelta di letture possibili è molto ampia. Purtroppo però la batteria è limitata ed essendo TouchScreen è molto sensibile ed è facile creare problemi per un solo tocco sbagliato. Il libro cartaceo invece, per quanto possa essere pesante da portare in borsa e per quanto possano essere fastidiosi e dolorosi i tagli che ci si possono provocare con le sue pagine di carta ha un fascino maggiore, e non si deve temere che sul più bello della storia lo schermo si spegnerà per la batteria ormai scarica. Personalmente devo quindi dire che prediligo il cartaceo, risulta meno stancante per gli occhi e non devo costantemente temere che mi cada o si rovini. È però comprensibile che l’oggettiva comodità dell’eBook lo renda così preferibile rispetto al libro tradizionale ed è molto probabile che fra pochi decenni sarà molto difficile preferire il cartaceo al digitale. Bisogna però sottolineare un altro fattore. C’è sempre meno gente che si appassiona di lettura. Le nuove generazioni sono prese da così tante altre cose da fare che difficilmente preferiscono un pomeriggio seduti sulla poltrona a leggere ad un’uscita con gli amici. Quindi per quanto possa cominciare a sentire la crisi il commercio dei libri tradizionali rispetto al digitale, in generale è il commercio dei libri ad essere in crisi. Fra 50 anni probabilmente sarà difficile vendere un grande umero di libri, e probabilmente la maggior parte di questi saranno eBook.

0
Commenti
  1. nicotiri 5 anni ago

    Ciao, mi trovi d’accordo perch

  2. hamid123 5 anni ago

    Ciao !
    Hai scritto un articolo breve e semplice, ma

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account