Tra cinquant’anni molto probabilmente saranno più in commercio gli e-book per uso tecnologico e più comodo da portare in giro, invece dei libri pesanti che occupano più spazio.
Secondo me fra cinquant’anni le librerie ci saranno ancora ma saranno meno usate, invece gli e-book saranno i nuovi libri.
Sarebbe bello provare questi nuovi oggetti di lettura nelle scuole, ma potrebbero provocare qualche danneggiamento alla vista.
Poi questo utilizzo di e-book potrebbe anche abbassare la quantità di alberi abbattuti per produrre carta.
Personalmente preferisco tutti e due, anche se mi incuriosisce molto l’e-book perché non l’ho mai provato… ma questo non vuol dire che il libro sia peggiore, anzi è proprio grazie ai libri che si è conosciuta la storia, ci sono anche persone che sono molto appassionate per la lettura, e che secondo me non cambierebbero un libro con un altro oggetto di lettura, perché ormai si sono abituati a leggere su fogli di carta. In fondo non c’è un migliore o un peggiore perché c’è a chi piace e a chi no, la scelta è propria.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account