Ormai la tecnologia sta sostituendo sempre di più il vecchio “cartaceo”.
Infatti, da qualche anno, si sta utilizzando il registro elettronico e le lavagne interattive multimediali.
E cosa accadrà ai nostri libri?
Le generazioni sono sempre state abituate a usare testi di carta, ma con l’invenzione del E-book le cose stanno cambiando.
Certo il nuovo libro digitale è un notevole risparmio di carta e alleggerirebbe lo zaino dello studente. Una cartella troppo pesante può provocare all’ alunno problemi alla schiena.
Leggere da uno schermo luminoso può provocare problemi agli occhi, anche se ci sono dei sistemi di regolazione della luminosità per ridurre questo rischio.
Nell’ Ebook abbiamo sempre la disponibilità dei libri interattivi che ci servono e con un semplice clic l’abbiamo a portata di mano e inoltre, accedendo ad internet, abbiamo la possibilità di effettuare ricerche a scopo didattico.
Nell’ottica di una scuola sempre più moderna e digitale, volta al progresso, è più facile promuovere l’adozione e la preferenza degli E-book rispetto alle soluzioni cartacee.
Vi sono molte Fondazioni e Progetti che consentono di poter contare su finanziamenti; questo potrebbe di per sé indurre anche coloro che attualmente sono contrari, a cambiare opinione sugli E-book.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account