Leggo abitualmente in entrambi i modi, quindi sia su libri cartacei che su libri versione e-book.
Ci sono dei grossi vantaggi in entrambi i casi: leggere su tablet o su smartphone permette di leggere più comodamente un bel libro quando ci si trova in tram o in pullman, nelle sale d’aspetto e in qualsiasi altro posto dove ognuno di noi ci si trova quotidianamente. Uno dei vantaggi di leggere su un dispositivo elettronico è sicuramente anche quello di poter risparmiare sulla cifra scaricandoli da internet in formati offerti con un calo del prezzo.
La bellezza del libro cartaceo però non è minimamente paragonabile al caso precedente. La sensazione di tenere in mano e sfogliare un libro è più allettante rispetto ad uno strumento, che se pur molto comodo, è freddo e impersonale! Mi piace sentire l’odore che emanano i libri ogni qualvolta io li inizi a leggere. Preferisco quindi sempre più un libro cartaceo in grado di rapirmi e di condurmi sempre in un mondo a parte.
Penso che riusciranno a sopravvivere ambedue le versioni, credo che maggior sicurezza appartenga a quella cartacea che da sempre esiste e probabilmente riuscirà a superare l’evoluzione tecnologica dei tempi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account