L’uomo è stato sempre attratto dal mondo della lettura e ha avuto sempre il bisogno di leggere. Il libro è un amico con cui si convive e con il quale ci si può svagare o sfuggire dal mondo esterno e può suscitare forti emozioni. Il più delle volte c’è una sorta di colpo di fulmine tra il nostro occhio e la copertina del libro che ci spinge a prenderlo e scorgere un pezzo di storia o la trama. Negli ultimi anni stanno nascendo dei libri tecnologici chiamati E-book, che piano piano stanno sostituendo quelli cartacei a cui eravamo abituati,e che presentano molti vantaggi. Ad esempio con questa nuova invenzione l’uomo può leggere tutto ciò che vuole standosene comodo al computer o al cellulare o al tablet ed evitare viaggi su viaggi per andare al negozio. Inoltre si evitano le librerie a casa o i libri sparsi in giro che ormai non verranno più usati da nessuno, poi con gli E-book vengono aiutate le persone che hanno poca vista,le quali alzando la luminosità o ingrandendo i caratteri non devono sforzare i loro occhi. Insomma sicuramente è stata una nuova scoperta che tenderà a svilupparsi sempre più in futuro, grazie anche all’importanza che assume giorno dopo giorno il mondo della tecnologia, e andrà a coinvolgere una miriade di persone. Io sono favorevole agli E-book e scommetto che alla fine prenderanno il sopravvento e sostituiranno il cartaceo, ma al tempo stesso penso che leggere un libro vero, tenerlo tra le mani, odorarlo, sfogliarlo, prenderlo durante il tempo libero, personalizzarlo riprendendo da lui frasi importanti o scrivendoci dediche o disegnandoci siano sensazioni che un libro tecnologico non potrà mai dare.

Tommaso Gratani

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account