I dati parlano chiaro, tutti sono in possesso di un cellulare, secondo le statistiche ISTAT nell’anno 2014 il 93.1% degli italiani era in possesso di questo strumento ed i posseditori più numerosi sono proprio i più giovani; inoltre l’Italia è il primo paese Europeo nella vendita di cellulari, secondo le statistiche a 100 persone corrispondono 122 telefoni. Dell’ utilizzo sfrenato di questo strumento non si conoscono ancora precisamente le conseguenze sulla salute ma, le radiazioni che vengono emesse sicuramente avranno ripercussioni negative. I cellulari al giorno d’oggi possono fare davvero qualsiasi cosa ma bisogna anche regolamentarne l’utilizzo ed è quello che è stato fatto nelle scuole. Ogni istituto ha i propri regolamenti e le proprie idee sull’uso dei cellulari in classe. In linea generale è vietato l’utilizzo durante le ore di lezione, questo serve per eliminare una fonte di distrazione agli studenti. Il cellulare come altri apparecchi elettronici, ad esempio tablet e ebook, potrebbero diventare una fonte utile per ricavare informazioni sull’argomento trattato in classe e per scaricare i libri scolastici ed evitare di portare il peso della versione cartacea tutti i giorni. i cellulari possono essere usati anche per far avvicinare la scuola agli studenti sempre più tecnologici. Il fatto è che nessun ragazzo utilizzerebbe il suo cellulare solo per leggere informazioni utili o i libri appositamente scaricati, questo perché con un solo click potrebbe accedere a milioni di altri siti a lui più interessanti e con altrettanta facilità, all’arrivo dell’insegnante tornare sulla pagina iniziale. Concludendo questi sono strumenti utili per la vita quotidiana ma è necessario stare attenti e non renderli indispensabili perché alla fine una delle cose più belle è aprire un libro nuovo, sentire il profumo delle pagine e assaporarne i contenuti.

0
Commenti
  1. hamid123 5 anni ago

    Ciao !
    Intanto il tuo articolo

  2. carmendmr97 5 anni ago

    Sono d’accordo con te. L’articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account