La tecnologia ormai ha invaso la vita di ognuno di noi.
Grazie alle ridotte misure di cellulari, tablet e pc è diventato sempre più facile avere con se un libro da leggere.
Questa nuova applicazione e-book ormai sostituisce il modo tradizionale di leggere e godersi le sensazioni: che solo un libro di carta può regalarci.
Anche qunado nel 1500 ci fu l’invenzione della stampa si creò una rivoluzione nel modo di rapportarsi alla lettura. Riesce difficile però pensare che la tecnologia che continuamente si rinnovi produca degli effetti che nel passato si sono realizzati solo in modo molto lento: oggi sembra assistere ad uno stato di “rivoluzione” perenne.
Le nuove generazioni sono abituate sin da piccoli ad avere tra le loro mani le ultime invenzioni e, cosi facendo, si perde l’interesse fin da subito ad avvicinarsi al mondo cartaceo.
Bisognerebbe invece cercare di preservare le vecchie abitudini poichè nulla sostituirà la sensazione che ci trasmette un libro, il profumo tra le pagine, la fila d’attesa per la presentazione del nostro autore e così via, tutte cose che la tecnologia non potrà mai riprodurre: sono sensazioni uniche.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2018 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account