In quest’ultimo periodo si stanno diffondendo molto gli e-book e con il loro arrivo sono nate un gran numero di domande riguardanti il futuro dei libri cartacei. In tanti, ormai, pensano che quest’ultimi saranno completamente rimpiazzati, io, invece, sono dell’idea che rimarranno, anche se saranno presenti in numero maggiore i libri digitali.
L’utilizzo degli e-book ha molti vantaggi, per esempio, per gli studenti sono un’agevolazione, perché possono evitare di sostenere molto peso sulle loro spalle, trasportando solo un computer o un tablet, prevenendo, in questo modo, possibili mal di schiena. Inoltre, sono più facili da portare in giro, poiché gli e-reader occupano poco spazio e possono essere riposti nelle borse senza che ingombrino.
Un’altro aspetto a favore degli e-book è il prezzo, questi infatti, molto spesso costano meno dei libri cartacei e a volte hanno anche dei contenuti interattivi aggiuntivi, inclusi nel prezzo. Per di più, c’è la possibilità di scaricare più di un libro in uno stesso device e inserire, nel corso della lettura, un segnalibro, azione che può essere emulata dal software del dispositivo di lettura. Però, ci sono alcune sensazioni che si possono provare solo con un libro cartaceo, per esempio sentire il profumo della carta o sfogliare le pagine, cosa che da generazioni affascina moltissimi lettori. Poi, le apparecchiature che permettono di leggere un e-book hanno la batteria, questa è considerabile una limitazione, in quanto se sono scarichi e non si ha la possibilità di ricaricarli, non si può usufruirne. In conclusione, i libri digitali e quelli cartacei hanno entrambi pro e contro, ma l’esistenza di uno, non escluderà quella dell’altro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account