Ho scelto questa foto perché adoro l’idea di avere la libreria piena di libri che aspettano solo me per essere letti, adoro il profumo di libro nuovo che mi assale non appena lo apro, adoro poter sfogliare una ad una tutte le pagine ruvide.
Non sono pronta a vedere le librerie vuote, non sono pronta a sfogliare le pagine scorrendo il dito su uno schermo, non sono pronta a dire addio ai libri di carta per quelli elettronici.
Molti pensano che l’Ebook possa essere una grande svolta, e sono in parte d’accordo, ma che gusto ci sarà a leggere?
Ammetto che durante i viaggi possa tornare utile avere un semplice Ebook al posto di trenta libri, ma quando ci troviamo a casa, senza sapere cosa fare e decidiamo di leggere, che gusto ci sarebbe nel farlo attraverso uno strumento tecnologico? Nessuno, secondo me.
Sono una tradizionalista, sono per i film di una volta, per la musica di venti anni fa e per un buon libro nelle mani.
E’ scontato che saranno libri digitali a vincere la sfida del futuro, ci stiamo facendo coinvolgere troppo dalla tecnologia e questo non mi fa impazzire, pur essendo inevitabile.
Sono comunque sicura che anche fra due-tre anni io continuerò a girare con un libro di carta in borsa, perché il piacere che si prova nello sfogliarlo, non lo posso sostituire con qualcosa di finto.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account