E’ innegabile che la tecnologia sia ormai entrata a far parte della nostra vita quotidiana. In un’era in cui il progresso tecnologico avanza, non si può far finta di niente e rimanere fermi a guardare: l’ebook è un grande passo in avanti che porterà non pochi vantaggi, senza dimenticare l’importante questione ambientale. Intere foreste saranno risparmiate all’editoria e ai suoi sprechi. Ma che fine farà l’odore dei libri? Gli italiani sono divisi a metà tra chi preferisce ancora sfogliare un bel libro e dopo tenerlo nella libreria per ricordo, per un giorno leggerlo di nuovo, e l’altra metà invece è a favore della nuova tecnologia sempre aggiornata.
Gli ebook a differenza dei classici libri possono offrire contenuti interattivi. Recentemente si era pensato di introdurre pc e/o tablet nelle scuole, in modo che ogni studente ne avesse uno a disposizione dove trovare informazioni più velocemente e dove avere la possibilità di scaricare i libri di testo in modo che non ci si debba più portare peso nelle spalle. Al giorno d’oggi, a causa della nuova tecnologia, quasi tutti i cittadini stanno al passo, per molte cose utile e innovativa, ma sarà veramente così anche per i libri? Quale sarà la vera svolta?

0
Commenti
  1. jaskirt 5 anni ago

    Articolo ben disposto, scorrevole e coinvolgente.
    Parli del libro cartaceo e ebook facendo paragoni tra loro e facendo capire che nonostante tutto cambia poco, cio

  2. cecilia2014 5 anni ago

    Ciao
    Concordo con il tuo pensiero, riguardo l’iniziativa di introdurre pc a in ambito scolastico, nella mia scuola

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account