Un libro è un viaggio in un mondo sconosciuto, che mi fa sognare ed evadere dai problemi della vita quotidiana. E’ una via di fuga dall’angoscia dei momenti peggiori.
Un libro è carta, ma carta gialla o bianca, consumata dalle troppe volte che è stata sfogliata da chi ha voluto viaggiare e sognare in universi fantastici. Il libro , secondo me è una via per la cultura e per la conoscenza . La lettura è qualcosa che sa suscitare delle forte emozioni semplicemente con le parole., e ciò le persone lo fanno ancora ma non come prima ,con libri cartacei, ma bensì con libri digitali. La tecnologia ha cambiato tutta la nostra società contemporanea ,infatti ora i ragazzi fanno tutto via iPad ,cellulari e computer; perfino leggere un libro , via eBook. Io preferisco tenere in mano un classico libro in cartaceo che un Tablet , perché penso che si avverta anche una sensazione di piacere nel leggere, invece tenendo un dispositivo elettronico si può avere anche problemi agli occhi se si sta molto tempo su di esso. Un vantaggio dei eBook che si può accumulare tutti i libri che possiamo senza alcun peso, ma un svantaggio invece è che se magari mentre leggi ,il Tablet si scarica e si spegne , non puoi più riaccenderlo quindi perdi il segno della storia o magari potresti anche aver perso il file o il documento stesso .Probabilmente, anzi sicuramente la tecnologia in futura avrà la meglio, ma i libri sono sempre la scelta più sana e divertente. Ma lo si può capire solo provando.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account