Con il progresso scientifico e tecnologico possiamo assistere a continue innovazioni le quali, spesso, modificano anche la nostra vita quotidiana. Già da qualche anno, ad esempio, si sono diffusi libri “particolari”, si tratta dei cosiddetti eBook, essi sono tali e quali ai libri tradizionali con la sola differenza che non si leggono attraverso la carta ma con dispositivi elettronici come tablet, smartphone o dispositivi destinati esclusivamente alla lettura. A tal proposito possiamo dire che sia nata una vera e propria sfida tra le due tipologie di libri, e un dibattito su quelle delle due dovrebbe prevalere sull’altra. Secondo dati statistici gli eBook si sarebbero diffusi maggiormente nelle altre nazioni che non Itala. E penso che tale risulto possa essere considerato negativo in modo molto relativo; ad esempio secondo me è un bene che in Italia sia ancora abbastanza diffusa la lettura tradizionale, penso infatti che le sensazioni che può dare un libro tenuto in mano non possano essere riprodotte con un tablet, d’altronde va detto che non è neanche una cattiva cosa che l’italia sia comunque aperta alle novità. Al di la della “sfida” creatasi, penso che la cosa più importante, sia comunque garantire la diffusione di ogni tipologia di libri, digitali o cartacei che siano, e permettere a chiunque di poter viaggiare con la fantasia proprio con la lettura, pertanto mi auguro che in futuro ci saranno ancora biblioteche in cui “rifugiarsi per passare ore e ore con i protagonisti dei nostri romanzi preferiti”.

0
1 Comment
  1. miristella 5 anni ago

    L’articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account