I social network hanno acquisito negli ultimi anni sempre maggior importanza nella vita di molte persone e nelle dinamiche della società.
I comportamenti adottati dai suoi membri infatti sono sempre più influenti e determinanti.
Queste piattaforme virtuali hanno enormi pregi, come l’essere sempre a contatto con tutti, il poter esprimere le proprie opinioni liberamente, che rappresentano però degli enormi rischi in alcune situazioni.
Il fatto che alcune persone abbiano perso il proprio posto di lavoro per opinioni espresse attraverso di essi e alcune denunce, legate sempre a frasi condivise con il mondo, ne sono la dimostrazione.
Ritengo comunque assurdo giudicare e quindi generare dei problemi ad una persona puramente per ciò che esprime su Internet, poichè ciò contrasta lo spirito di libera espressione che da sempre lo caratterizza, specialmente se si parla di social network.
Sicuramente è anche vero che opinioni contrastanti con altri, o con l’intento di insultare qualcuno o screditarlo agli occhi della società, sono negative e meritano una punizione.
Il mondo si sta facendo condizionare troppo da questi siti, per esempio le società li controllano sempre prima di assumere qualcuno.
Bisogna quindi rispettare gli altri in tutto e per tutto, ma è assurdo perdere il lavoro per un post pubblicato su Facebook o su Twitter.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account