Circa 24.000 persone al giorno muoiono di fame o per cause a essa collegate, sopratutto in Africa. Sono tantissime le persone che al giorno d’oggi vivono in una condizione di povertà assoluta non riuscendo a garantirsi nemmeno un pasto al giorno. Sono tantissime le persone che non hanno acqua potabile, di conseguenza muoiono di sete. Sono tantissime le persone che hanno un presente instabile e un futuro incerto.
Sono ancora di più, invece, le persone che sprecano enormi quantità di cibo, che buttano alimenti commestibili per chissà quale futile motivo, che non hanno un minimo di buonsenso.
Se solo pensassero e si mettessero nei panni di chi oggi vive in condizioni di povertà assoluta capirebbero il vero valore di ciò che mangiamo, senza sminuirlo semplicemente gettandolo.
Sono circa 5,6 milioni le eccedenze alimentari prodotte nel nostro paese, e solo 500 mila sono recuperate. Per risolvere questo problema è stata proposta e accetta dalla camera una legge grazie alla quale chi non spreca gli avanzi di cibo riceve degli sconti fiscali.
Penso che questa legge potrebbe essere utile a ridurre gli sprechi alimentari, ma sicuramente la cosa migliore sarebbe rendere le persone coscienti di quello che fanno, presentandogli in faccia la realtà.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account