Ormai è diventata una specie di dipendenza tra i più giovani condividere ogni parte della giornata…secondo me la natura e i giovani possono coesistere anche, come ha detto Corona, facendo dei corsi scolastici con artigiani o persone che lavorano a stretto contatto con la natura, ad esempio le persone che fanno corsi di sopravvivenza. In effetti è vero che se metti un teenager ad accendere un fuoco forse, anzi quasi sicuramente non sa neanche da dove iniziare, ma non si può dire che un ragazzo non abbia voglia di viaggiare e vivere nuove esperienze perché la voglia di vivere e visitare parti del mondo si possa fare anche tramite i social. Si possono “visitare” e vedere posti anche dall’altra parte del mondo quasi in maniera gratuita, certo vedere non è come vivere.Forse sono quel ragazzo su cento…ma parlando personalmente a me piace di più passare un pomeriggio in un giardino a giocare a pallone che stare a ore su Facebook, certo anche a me piace condividere e postare parti delle mie giornate sui social, ma non mi piace passare interi pomeriggi a scegliere il filtro giusto per la foto profilo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account