Quante volte ci siamo chiesti se quello che stavamo facendo in quell’esatto momento era ciò che volevamo fare veramente? Quante volte ci siamo fermati a pensare come avremmo potuto utilizzare quel tempo per fare qualcosa che ci rendesse veramente felici? Quante volte avremmo voluto e preferito mollare tutto e andarcene?
Voi riuscireste a buttarvi senza avere nessuna sicurezza, cercando semplicemente di vivere giorno per giorno e seguendo il consiglio del professor Keating “carpe diem”?
Riuscireste a “succhiare il midollo della vita, per non ritrovarsi alla fine senza aver fatto niente”? Dobbiamo cogliere l’attimo. La vita è una sola non possiamo metterla in pausa o ricominciarla quando qualcosa non va. Dobbiamo viverla al massimo cercando ogni giorno di fare qualcosa che ci renda felici, dando un peso alle nostre azioni per far sì che ogni giorno assuma valore e facendo esperienze che ci permettano di crescere e maturare. Soprattutto ora che siamo giovani.
Sono un adolescente. Sono curiosa, insicura, ma testarda, impulsiva e spesso imprudente, faccio errori molto spesso, ma cerco sempre di vedere il lato bello delle cose. Voglio essere ottimista e continuare a sognare in grande. Credo che per molti della mia età partire per un’avventura simile a quella della coppia di Ascoli, che ha deciso di viaggiare per il mondo zaino in spalla e auto-stop, sia un sogno nel cassetto. Nonostante, a volte, mi capiti di pensare come sarebbe “ricominciare” un’altra vita magari dall’altra parte del globo, è difficile dire con sicurezza se partirei, perché non so se riuscirei a lasciarmi tutto dietro, ma, se mai lo farò, vorrei poter vivere viaggiando o fare esperienza con i miei amici o con qualcuno a cui tengo molto e magari non per tutta la vita, ma per un periodo. Un’esperienza del genere mi farebbe apprezzare realmente le piccole cose della vita, mi aiuterebbe a capire chi siamo e mi aprirebbe la mente.
Penso che per fare una scelta così drastica, che segni un cambiamento significativo nella nostra vita, che sia positivo o negativo, ci voglia molto coraggio e mi auguro che anche io in futuro ne sarò capace.
Certamente è un salto nel vuoto, ma senza rischiare non otterremo niente e senza buttarci non riusciremo a realizzare i nostri sogni.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account