Nella vita di ogni giorno, la popolazione in qualsiasi parte del mondo tende a riproporre le routine costruite; ad es: lavoro, casa.. Senza quasi mai darsi un tempo di tregua per fare nuove esperienze conoscendo sempre più culture.
Rispetto a questa statistica significativa, penso che una persona dovrebbe orientarsi alla tipologia del “SI” come sfida per un’intera settimana almeno. Così che in questo tempo possa rendersi conto di quante cose si perde quando respinge proposte o anche solo curiosità. 
Ogni tanto bisogna non contare le stagioni, ad es: dire che in estate partono le vacanze, ma uno deve anche cercare di andare fuori dal tradizionale facendosi una vacanza in mezzo a gennaio oppure sperimentando un giorno di volontariato tra le varie scelte.
A volte questo spirito del viaggiatore che è in tutti noi non dovremmo nasconderlo in ordine di data, ma appunto improvvisare senza piani previsti.
Queste esperienze aiuta tutti noi quando ogni tanto ci vuole una pausa nella vita.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account