Oggi Gianluigi Schiavon, ci propone il tema “di cambiare vita”, Partendo dalla frase di Mark Twain “Tra vent’anni sarai più deluso delle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Perciò molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le vele” una coppia di Ascoli ha “mollato gli ormeggi” e deciso di vivere con lo zaino in spalla e dieci euro al giorno. La coppia si muove in autostop, a piedi e con i mezzi pubblici e dormono in tenda. Si finanziano lavorando nelle campagne o comunque minimizzando le spese.
Vivere liberi e senza ormeggi non capita solo ai giovani, ma anche a coppie mature come Antonella e Stefano Sola.
La domanda che ci propone è:
”Mollare tutto e cambiare vita è per voi un sogno possibile o un azzardo? Ricordate di aver letto libri che parlano di fughe possibili o impossibili?”
Innanzitutto io sono una ragazza che piace molto viaggiare, quindi, se mi chiedessero di partire per una città sia in Italia che all’estero io direi di sì, dunque, per me è un sogno possibile, perché se uno desidera qualcosa oppure vuole ottenere un obiettivo la vita è una sola e, dunque, bisogna viverla come si desidera, perché poi un giorno non si può tornare indietro, ovviamente non andando troppo oltre.
Riguardo la seconda domanda, io ho letto libri che parlano di una fuga di amore, di una ragazza che cambia città per vivere una nuova vita e da lì incontra amici, l’amore ma soprattutto nuovi progetti per il futuro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account