Quando camminiamo per strada, incontriamo spesso qualche mendicante che chiede l’elemosina e noi, mossi dalla compassione, gli regaliamo qualche monetina, con la speranza di averlo un pochino aiutato. Si tratta di un gesto di carità semplice e spontaneo, che facciamo con l’intenzione di aiutare chi ha bisogno. Recentemente, però, il sindaco di Verona ha deciso di emanare un’ ordinanza che dispone una multa pecuniaria per coloro che danno l’elemosina, poiché è stato dimostrato che molti mendicanti sono legati alla criminalità organizzata. L’ordinanza dura solo un mese, ma già ci sono state molto polemiche: è giusto vietare alle persone di fare la carità? Io mi schiero a sfavore dell’ordinanza. Penso che fare la carità sia un gesto bellissimo, che riempie il cuore e gratifica molto. Inoltre, parliamo sempre di generosità, ma poi ci ritroviamo a multare le persone generose; la coerenza lascia molto a desiderare. È impossibile sapere se dietro l’accattonaggio ci siano organizzazioni malavitose, ma penso che ciascuno debba essere libero di aiutare chi vuole, facendo ciò che suggerisce il cuore.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account