Sempre più frequentemente, nei grandi centri abitati come nei piccoli paesi, si possono incontrare persone che, spinte dal bisogno di sfamare la propria famiglia o semplicemente per necessità personale, chiedono denaro nelle piazze, stazioni e luoghi in generale molto popolati. Recentemente si stanno ponendo delle multe alle persone che fanno del bene nei confronti di questi mendicanti, ma è veramente una cosa corretta? Ogni individuo, essendo libero di dare oppure no soldi a questi senza obbligazioni, non dovrebbe avere restrizioni ed essere multati. Al contrario, secondo me dare qualche moneta ai più bisognosi che chiedono elemosina potrebbe aiutare a fare scomparire questo fenomeno. C’è anche un’altra faccia però di questo a volte, i ‘bisognosi’ non siano veramente tali, ma normali cittadini con il solo scopo di arricchirsi. Spesso quando si vede un mendicante che chiede elemosina per strada, si è infatti subito propensi a pensare che dietro quelle lamentele si nasconda una persona assolutamente non bisognosa, e quindi spesso non la si aiuta. Ci sono anche infatti delle organizzazioni criminali che sfruttano bambini e donne per arricchirsi, in attraverso l’elemosina. Per risolvere il problema generale di ‘povertà’, che in fondo è il principale motivo per cui si vedono molti mendicanti, i comuni potrebbero ad esempio creare dei centri di cura e sostenimento, dove tutti possano dormire e nutrirsi. Quindi giungo alla conclusione che secondo me non è corretto togliere ai poveri l’opportunità di ricevere qualche moneta per sfamare se stessi e i propri figli, e tantomeno punire chi va in loro aiuto.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account