Inutile negare che l’Italia è ormai affondata in un tunnel, la crisi, che sta coinvolgendo quasi tutti e che non sembra avere, almeno per ora, una via di fuga. Sono sempre più le persone che, in particolare nelle grandi città, si trovano ai margini delle strade per ricevere qualche moneta dai passanti, per fare in modo di andare avanti anche per quella giornata. Tutti credo avete sentito le parole del sindaco Tosi di Verona, il quale ha negato di dare delle monete ai cosiddetti “finti poveri”. Per chi violasse questa legge, potrebbe esserci una multa dai 25 ai 500 euro. Questo ricavato andrebbe alle persone che hanno veramente bisogno e che sono veramente in difficoltà. Ovviamente tutto ciò ha scatenato diverse polemiche e diverse reazioni. Sinceramente credo che questa legge non abbia molto senso, perché come fare ad aiutare i poveri se non dando qualche moneta? Inoltre c’è molta gente che commette veri e propri reati e, dopo poco tempo, viene subito rilasciata dal carcere. È a quelle persone che si dovrebbero applicare leggi severe, anche magari con una pena in denaro da pagare, non a chi cerca di fare del bene a chi è meno fortunato. Sinceramente abolirei questa nuova legge, perché non c’è niente di più bello che aiutare con tutto il cuore chi non riesce ad arrivare nemmeno a fine giornata.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account