La povertà oggigiorno affligge non solo l’Africa ma buona parte del mondo; anche in Italia del ci sono molte famiglie povere che variano dal Nord al Sud. Le famiglie povere al nord Italia sono:4,2% al centro Italia sono:4,8% al sud Italia sono:8,6%; questi dati sono stati forniti dall’ Istat. Nel mondo si sa che le famiglie ricche sono poche a confronto delle famiglie povere. In Italia ci sono addirittura famiglie che non hanno neanche un tetto e sopravvivono cercando l’elemosina girovagando per le strade; a Verona il Sindaco Flavio Tosi ha dichiarato che chi donerà dei soldi a qualsiasi povero per strada sarà multato, la cifra partirà da 25 fino a 500€. Questo perché si pensa che molti elemosinanti sono collegati al racket di famiglie malavitose che sfruttano specialmente i bambini per ottenere dei guadagni. Questa considerazione , però ,è impossibile da verificare e quindi , secondo me ,è ingiusto multare la persone generose che cercano solo di aiutare i poveri. E’ stato detto che i proventi delle multe serviranno per aiutare concretamente chi ha veramente bisogno ma non si può multare chi fa del bene. Lo stato non aiuta in modo omogeneo le persone povere, per avere un risultato migliore basterebbe raccogliere denaro tramite una tassazione agli stipendi esosi dei politici per poi darlo alle famiglie bisognose rivolgendosi alle parrocchie che conoscono veramente i problemi dei loro parrocchiani .Credo che così il racket si bloccherebbe e le multe verrebbero abolite . Però ,ripensandoci, chi ci assicura che il racket non continui ugualmente?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account