La mutilazione di code ed orecchie ai cani purtroppo è molto diffusa, e certo queste operazioni non si fanno per il loro bene, molti padroni lo fanno per vincere concorsi di bellezza, e quindi premi in denaro, però ci sono molti che lo fanno per “curare”, se così si può dire, l’estetica del proprio cane.
Questi interventi, naturalmente, sono vietati dalla legge, e sono puniti con una reclusione da 3 a 18 mesi ed una multa dai 5 ai 30 mila euro. Questo divieto però può essere facilmente raggirato perché se secondo il veterinario bisogna amputare perché altrimenti ne risente la salute dell’animale allora ha tutto il diritto di farlo.
Molti vedono il cane più come oggetto da modificare e acconciare a loro piacere che come un essere umano sottovalutando però le emozioni e le soddisfazioni che ti possono dare.
Io personalmente sono contrario alle mostre canine, i cani sono animali a cui piace correre, divertirsi e rotolarsi per terra e non macchine da soldi, dico questo perché avendo una cane ho sentito molto spesso frasi tipo: “non lo libero perché altrimenti si sporca” oppure padroni che prima di chiedere qualsiasi cosa chiedono immediatamente se il tuo cane ha il pedigree, e in caso contrario lo guardano quasi con disprezzo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account