Noi uomini abbiamo tante cattive abitudini e alcune sono meno gravi delle altre. Tra le peggiori vi è quella di maltrattare qualcuno. Non si tratta però solo di fare torto ad altri uomini, ma anche ad animali.
In questi anni si sta diffondendo una pratica disumana ossia quella di mutilare parti del corpo ai cani. Le zone predilette per questa operazione sono coda e orecchie. Ma perché molte persone compiono questi gesti così malvagi? La risposta è semplice, anche se difficile da accettare. Per soldi. Sì, proprio per soldi molta gente mutila un cane. E come si guadagnano con questa pratica i soldi? Bisogna sapere che ogni anno ci sono tantissime mostre canine con ingenti premi in denaro. Ecco, la giuria va sempre a premiare i cani mutilati.
In Italia ci sarebbe una legge che vieta questo trattamento a patto che non sia per motivi medici. Questa è molto facile da aggirare: si fa fare da un veterinario un certificato falso nel quale si attesta che il cane è stato mutilato per malattie.
Per evitare che accada tutto ciò ci vuole maggiore responsabilità da parte di tutti: dei veterinari e della giuria dei concorsi. Ma soprattutto da parte del padrone che deve capire che per far soldi non deve sfruttare il suo cosiddetto “amico”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account