Fra qualche mese sarò la persona più felice di questo mondo perché potrò finalmente abbracciare e coccolare il mio cucciolo di cane. Poi sento queste notizie che mi lasciano sconcertata. Un cane si affida incondizionatamente alla persona che lo prende con sé, lo ama e vuole solo essere ricambiato, con affetto, attenzioni e rispetto.
Che gusto c’è nel mutilare un cane? Vedere il proprio cane privato delle sue parti del corpo, non dispiace? Certo che no, i soldi sono meglio dei cani. Ed ecco dove sta il problema. Con 80 mila euro si possono fare molte cose, è vero, ma nessun oggetto potrà darti amore come un cane. Il cane si affeziona al proprio padrone, lo aspetta con ansia e si prende cura di lui a modo suo. E in questo caso, cosa riceve? Un bel taglio alle orecchie o alla coda solo per vincere un concorso di bellezza. Queste persone, che maltrattano i cani, dovrebbero mettersi nei loro panni,  pensano realmente che sia bello quello che fanno? Se la loro risposta è sì, allora dovrebbero provare a tagliarsi una mano o un orecchio per confermare ciò che dicono. Lo Stato è intervenuto, dichiarando illegale e punibile la mutilazione su un cane se questa non avviene per questione di salute. Ma purtroppo,  nelle ultime mostre canine si è registrato un elevato numero di interventi chirurgici sui cani, ovviamente resi legali dai veterinari, che invece dovrebbero salvaguardare la salute. La speranza per i veri amanti dei cani è che si effettuino controlli più severi e che il problema venga presto risolto, perchè questo comportamento non è una dimostrazione d’affetto, bensì una tortura per quelle povere creature.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 5 anni ago

    Bellissimo titolo. Esatto! Dov’

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account