I cani sono i protagonisti di affascinanti storie che testimoniano il loro affetto verso il proprio padrone, tanto da essere definiti migliori amici dell’uomo. Molti gli tengono compagnia e lo divertono, altri si rendono utili in diversi lavori, come l’allevamento di animali, e infine ce ne sono alcuni addestrati per salvare le vite di noi esseri umani. Insomma, dobbiamo essere grati a questi animali che, negli ultimi anni, hanno subito delle mutilazioni in diverse parti del corpo, come coda e orecchie, le cui ragioni sono ancora oggi incerte. Nel 2010 il governo ha emanato una legge che considera queste azioni dei veri e propri maltrattamenti, e per questo illegali, per le quali si corre il rischio di pagare una salata multa o di andare in carcere. Questa legge giustifica le mutilazioni solo se migliorano la salute dell’animale e solo dopo aver ottenuto il certificato veterinario. Nonostante ciò, nell’ultima mostra di Milano, molto conosciuta nel mondo, è stato riscontrato che moltissimi cani partecipanti al concorso avevano subito mutilazioni e sono sorti subito dei dubbi: i veterinari hanno concesso ai padroni di questi animali il permesso di mutilarli realmente per questioni di salute? O forse hanno prevalso gli interessi? Personalmente ritengo che gli interessi per un semplice concorso abbiano superato l’amore per il proprio animale e la sua salute; inoltre non sono molto d’accordo sul fatto della salute perché tagliare un orecchio o la coda credo che non migliori di molto la sua situazione, pertanto secondo me qualsiasi mutilazione, anche se consigliata da un veterinario si oppone al vero amore per il proprio animale da compagnia. Senza contare che in questo modo peggiora anche il suo aspetto esteriore ed è meno bello da vedere e coccolare.

Daniele Lambertucci

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account