Mutilare cani per scopi di lucro. Non c’è bisogno di spiegazioni, l’affermazione rivela già di per sè quanto l’uomo sia così egoisticamente legato al denaro da non curarsi neanche del benessere di colui che dovrebbe essere il suo migliore amico. Ogni anno a più di 300 mostre vengono presentati circa 900 certificati medici dove si attesta la necessità della mutilazione di orecchio,coda o qualsiasi parte del corpo del cane causa motivi di salute. Non sembra strano a nessuno che ci siano così tanti cani “malati” alle sfilate canine? Come mai tutti qui? Di rado si sente di un animale che ha bisogno di una mutilazione. Madre Natura ha già pensato a tutto. All’uomo però non basta: è avido di denaro, di soldi, di ricchezza. Non gli interessa spendere 150 euro se sa che gliene torneranno indietro cento volte tanto. Non gli interessa la salute dell’animale. Solo la vincita è importante. Ci si chiede, però, se queste mutilazioni siano veramente necessarie. Le mostre sono canine, di cani appunto, non di artifici dell’uomo. Per i nostri fedeli compagni, queste sono vere e proprie torture. Gli occhi umani sono sempre così ingannati. Non riescono a vedere qual è la vera bellezza perché questa può essere vista solo attraverso il cuore e pare che questi uomini non ce l’abbiano.

0
Commenti
  1. ngagu 5 anni ago

    Nulla di pi

  2. paolaaa 5 anni ago

    Penso che tua abbia esposto l’argomento in modo molto sapiente, hai fornito il lettore di molte informazioni e allo stesso tempo lo hai fatto riflettere sulla gravit

  3. federotulo 5 anni ago

    Condivido appieno, le mutilazioni riservate a questi animali per degli scocchi concorsi sono vere e proprie torture. Purtroppo i padroni di questi cani non si pentono di niente perch

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account