Oggetti programmati per rompersi :
questa notizia si sta diffondendo rapidamente sia nel web che sui giornali. Si tratta delle case produttrici che, ultimamente ,progettano i loro prodotti in modo tale che,dopo la scadenza della garanzia o dopo l’aggiornamento per i cellulari, computer ecc. cominciano a difettare fin quando l’oggetto si rompe e se si chiede ad un esperto di ripararlo dicono sempre che “costa meno se lo compra nuovo”. In Francia hanno emanato una legge molto severa che vieta l’obsolescenza programmata, cioè di programmare un oggetto che difetta dopo un certo tempo.Questa legge se non viene rispettata si rischia di ricevere un multa sui trecentomila euro e due anni di carcere. Secondo me anche l’Italia dovrebbe avere una legge come quella della Francia, perché non è giusto nei confronti delle persone che magari riescono ad arrivare a fine mese a stento e quando riescono a comprare uno di questi prodotti si beccano la beffa di un oggetto che sembra nuovo ma in realtà è già stato programmato per rompersi. Quindi in poche parole se non viene emanata una legge potrebbero esserci boicottaggi di prodotti di alcune ditte produttrici.

0
1 Comment
  1. ricanews 4 anni ago

    Hai sviluppato bene questo argomento proposto dalla testata giornalistica. Il tuo articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account