L’obsolescenza programmata è la definizione dei sistemi produttivi che includono nei loro progetti caratteristiche tali da rendere non più funzionante o obsoleto un prodotto nei tempi che l’azienda stessa ritiene giusti per provocare un nuovo acquisto dello stesso bene di consumo. La sua azione di programmazione dell’obsolescenza si può realizzare in due modi: mettendo in commercio prodotti di scarsa qualità, per cui il guasto si manifesterà nei tempi voluti e molto facilmente, oppure con la frequente produzione di nuovi modelli dello stesso bene di consumo, sollecitando, tramite campagne di marketing, il desiderio da parte dei consumatori di impossessarsi del nuovo decantato modello. Non è uno scherzo, il consumismo esiste e non possiamo farne a meno. Il nuovo telefono che vi hanno regalato a natale si romperà in un breve periodo di tempo, credeteci o no, è così. E’ ora di ribellarsi, non possiamo spendere sempre più denaro in oggetti destinati a rompersi, non si può continuare così!.

0
1 Comment
  1. Osservatore 3 anni ago

    Ciao, ci siamo resi conto che il tuo post

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account