Da una parte ci sono le aziende che producono e vogliono vendere ma dall’altro lato ci sono i consumatori che vogliono sempre il nuovo specialmente nella tecnologia informatica. Chi vincerà la competizine? Sicuramente il CONSUMISMO, ormai ne siamo praticamente invasi, è la regola del mercato che impone di consumare sempre e comunque. Bisognerebbe ribelarsi e riflettere ma credo che sia praticamente impossibile riuscire ad elaborare un pensiero critico di fronte alle imposizioni della pubblicità e del consumismo.Di recente ho sentito parlare di “decrescita felice” ma mi sembra una scelta troppo complicata che isola dal mondo e comporta una tipologia di vita troppo distante dalle comuni abitudini . In fondo per tutti noi è più facile se un elettrodomestico rotto sia sostituibile con uno innovativo e di ultimo modello, piuttosto che pensare di dover tenere in casa la vecchia lavatrice obsoleta. Per non parlare del cellulare che ci farebbe perdere punti se non lo cambiassimo con quello più attuale e di nuovo design. Allora? Non ci resta che sperare in un’era post atomica.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account