Qualche anno fa per divertirsi bastavano quattro amici,un pallone e tanta voglia di vivere.
Oggi,invece,ci vuole ben altro.Pensate che ,in occasione di una festa universitaria,si è pensato di offrire un premio a chi avrebbe bevuto più drink per poi eleggerlo ‘campione dello sballo’.Che grande dimostrazione di maturità!Bevono cocktails a base di vodka,rum e tequila e dicono di sentirsi in paradiso…
Ma l’importante è “sballarsi”,cosa importa se si va in coma etilico?
In Italia,gli incidenti stradali e le risse fuori dai locali causati dall’eccessivo consumo di alcool sono considerevoli.
Ma per quale motivo un ragazzo beve? Per scrollarsi tutti i problemi di dosso o perchè tende a seguire la moda?
Io opterei per la seconda perchè,anche se un giovane dovesse avere gravi problemi,non credo che deciderebbe di affogarli in un Mojito.Comunque è questione di punti di vista… La cosa certa è che, per divertirsi,non è assolutamente necessario rischiare la vita nonostante la “moda” lo richieda.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account