Molti giovani per divertirsi sentono il bisogno di ricorrere a bevande alcoliche e di farne un uso esagerato.
L’alcol ha la capacità di farti sentire più rilassato e aiuta a superare timidezze e difficoltà di relazione. Forse è proprio per questo motivo che i giovani ne fanno uso, perché non riescono più a comunicare tra loro con semplicità e serenità. Bere, il più delle volte, fa dimenticare per un poco la realtà e ti permette di non preoccuparti di ciò che ti circonda. A volte poi, quando si è in gruppo, non bere significa isolarsi e non essere considerato ed è così che ci si ritrova con un bicchiere in mano.
Questi comportamenti si tengono senza però prendere in considerazione i rischi per la salute. L’alcolismo tra i giovani è in continuo aumento, forse perché non è visto come un vero e proprio problema. Si è convinti di riuscire a smettere quando si vuole ma, più o meno inconsapevolmente, si finisce per creare una dipendenza difficile da abbandonare. Perdere temporaneamente l’uso della ragione non è solo rischioso per se stessi, ma può coinvolgere altre persone. Non sono affatto rari gli incidenti sulle nostre strade causati dalla guida in stato di ebbrezza.
A parer mio stare in compagnia e divertirsi non significa certo ubriacarsi o camminare barcollando. Credo che ci si possa divertire molto di più rimanendo se stessi, senza farsi trasformare dall’alcol o da qualsiasi altra sostanza. Per il carattere che ho, non riesco proprio a concepire di poter perdere completamente il controllo delle situazioni. Ci deve essere un limite in ognuno di noi, una sottile linea che non deve essere mai superata e che ti permette di rimanere sempre vigile.

Marghe2900

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account