“43mila euro non cambiano la vita, ma una bella azione sì”.Sono queste le parole di un uomo di nome Luigi Tidei che il giorno di Natale mentre posteggiava la sua macchina in un parcheggio di Civitanova Marche ha trovato un borsello, l’ha aperto e dentro ha visto gruppi di banconote da cinquecento.”Mi tremavano le gambe”, ha raccontato al Corriere Adriatico all’indomani del fatto. Successivamente ha cercato nel borsello qualcosa con la quale poi sarebbe riuscito a risalire al proprietario di quei soldi e infatti ha trovato la carta di identità. Così subito si è presentato a casa di quell’uomo e gli ha restituito tutto.”E’ scoppiato in lacrime quando gliel’ho riportato: voleva offrirmi una ricompensa ma non l’ho accettata” racconta Tidei nell’intervista del Corriere. Il proprietario del portafogli è un commerciante residente in città, che si era recato al centro commerciale per fare acquisti, portando con sé quella grossa somma di denaro che doveva poi essere trasferita in cassaforte. Dopo aver lasciato l’auto nel parcheggio, l’uomo era entrato nel centro commerciale e si era accorto di non avere con sé il marsupio con dentro, oltre a cellulare e documenti, anche quei 43mila euro. Però alla fine ha avuto la fortuna che quel marsupio l’abbia trovato un uomo come Tidei perchè secondo me oggi non esistono più onestà e generosità o almeno esistono ma tra poche persone. Infatti per quello che penso io sette persone su 10 si sarebbero tenuti quei soldi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account