Se esistono onestà e generosità? Certo che sì.
Sono sempre stati valori rari,ma sono sempre esistiti.
Per Khalil Gibran essere generosi vuol dire dare di più di quello che puoi,ma sarà vero? Molti parlano dell’arte di donare senza pretese e non penso che si sbaglino.
L’altruismo sta alla base di questa virtù che,a parer di molti,sembra essersi smarrita.
Già,proprio “nel mezzo del cammin della sua vita si ritrovò per una selva oscura che …”.
Ma cosa c’entra Dante adesso? Un bel niente. Molti, però, lo avrebbero menzionato ed è per questo che ho riportato l’incipit più famoso della letteratura italiana,anzi mondiale.
Non credo che l’era in cui viviamo ci costringa ad essere meno generosi. Farebbe ridere se solo lo pensaste. Certo,la generosità non è un qualcosa di innato. Si “acquista” per gradi ed è normale che sia così.
Per quanto riguarda l’onestà … beh,credo si leghi molto al concetto precedente e basta una citazione di Thomas Jefferson per capirlo.
“L’onestà è il primo capitolo del libro della saggezza” disse,qualche tempo fa,il politico statuinitense.
Anch’essa è una virtù che appartiene a un numero limitato di persone.
Essere onesti significa dire la verità nel bene e nel male,ammettere i propri sbagli e restituire un portafogli quando lo si trova sul marciapiede.
Non curvate le labbra in un sorriso!
Restituire un oggetto che non vi appartiene è un grande atto di generosità oltre che di onestà.
Io lo farei e,proprio per questo motivo,mi sento “giusta”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account