Onestà e generosità sono virtù non presenti in tutte le persone, anche se io personalmente penso ci sia un minimo di onestà in tutti noi, ma le persone a volte preferiscono dimostrarsi diverse da quello che sono veramente.
La generosità non è altro che la nobiltà d’animo che comporta il sacrificio dell’interesse o della soddisfazione personale di fronte al bene altrui o un’ altra persona, quindi si intente essere “buoni” e arrivare fino a rimetterci del proprio per fare del bene ad un altra persona.
Mentre l’onestà, è sempre un fattore positivo in una persona, ma più precisamente si intende l’essere “sinceri” con una persona, essere “leali” e dimostrarsi vere e proprie persone che sanno come si sta al mondo. Essere una persona onesta significa avere l’integrità morale in quanto si traduce o si manifesta in un comportamento improntato costantemente a caratteri compresi in un ambito che va dalla correttezza alla virtù.
Le persone oneste e generose il più delle volte sono ritenute poche, perché al giorno d’oggi si pensa sia più facile vivere nella falsità e nell’invenzione (nel senso di inventarsi come stanno le cose, facendole sembrare migliori).
“Poche ma buone” si dice, e in questo caso è proprio vero, perché le persone oneste e generose sono pochissime. Possono essere ritenute “rare” ma le poche che esistono si può affermare che compensano il tutto.
Personalmente penso che compiere buoni atti per gli altri, sia un modo per sentirsi bene con se stessi, nel senso che si prova un senso di fierezza e compassione nell’aver aiutato qualcun’altro.
Si dice che tutti questi sacrifici compiuti per gli altri, un giorno verranno ripagati, cosa contraria invece a coloro che non hanno mai fatto del bene per le persone circostanti.
Alla fine BASTA UN PICCOLO GESTO per rendere la vita di tutti migliore di tutti, facendo ognuno di noi un piccolo sforzo, possiamo rendere il mondo migliore.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account