Oggi come oggi è sempre più difficile conoscere gente che abbia bene in mente quale sia il valore della generosità ed onestà. Si tende sempre di più ad addossare le proprie colpe ad altre persone, non ci si prende più la dovuta responsabilità per ogni azione che si compie. È raro utilizzare i mezzi pubblici senza assistere a qualche furto di collane o portafogli. Continuamente si sentono storie di persone che, non avendo fatto in tempo a bloccare la carta di pagamento, sono state derubate di centinaia di euro, guadagnati col sudore della propria fronte ed in alcuni casi degli ultimi risparmi rimasti prima di incassare lo stipendio successivo. Non da considerare più onesti sono sicuramente tutti coloro che, pur vedendoti in difficoltà, restano impassibili, fingendo che nulla stia accadendo, anche se avrebbero la possibilità di intervenire in tutta sicurezza. Fortunatamente però esiste ancora qualcuno onesto, che non pensa soltanto a se stesso. È questo il caso di un autista che, dopo aver rinvenuto un borsello contenente 43.000 euro, ha ben deciso di restituirlo al legittimo proprietario. Ebbene gli onesti esistono ancora, tutti conosciamo il valore di questa virtù, è solo che spesso gran parte della popolazione preferisce pensare al bene individuale, piuttosto che a quello comune.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account