L’onestà e la generosità sono frutti non molto attraenti la cui pianta essendo molto semplice passa quasi sempre inosservata, sono poche le persone che hanno mangiato questi frutti, ma proprio per la loro rarità sono molto ricercate. La disonestà e la falsità invece sono frutti molto colorati ma quando li mangi fanno male prima a te e dopo anche agli altri…e lasciano il segno. A queste due parole è legata anche la sincerità che è un cuore aperto e la si trova in pochissime persone infatti quella che si vede di solito è soltanto una sottile dissimulazione per accattivarsi la fiducia altrui. Queste tre parole generano la felicità, un uomo che è generoso onesto e sincero è un uomo felice, è un uomo giusto, è un uomo che non sarà mai solo perchè possiede queste tre cose e quindi possiede tanti amici e persone che gli staranno sempre accanto anche nei momenti più difficili. Oggi di questi uomini ne esistono pochi, non è di certo facile trovare persone così perchè oggi il mondo è cambiato perchè oggi una gran parte di persone è disonesta e se vede un uomo generoso lo critica lo deride perchè la felicità di aiutare qualcuno è a loro lontana. Secondo me bisogna fare qualcosa, bisogna far compiere alla gente gesti di generosità che però devono essere spontanei, devono nascere dal cuore e non devono essere dettati da interesse e secondi fini.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account