Secondo Eraclito, vissuto tra il 500 e il 400 a.C., il bene vive in virtù del male, quindi senza l’uno neanche l’altro esisterebbe.
Questo cosa ci porta a pensare? Da una parte che, per quanto possiamo lottare, il male continuerà a imperversare, ma dall’altra parte che nessuno dei due potrà mai vincere in questa eterna lotta. In fondo ciò che dice Eraclito è assolutamente vero, è insito nella natura umana tendere verso il male, il peccato, ma non per questo bisogna pensare che l’umanità sia composta solamente da mascalzoni, furfanti, assassini; esistono comunque persone meravigliose, pronte a sacrificare qualsiasi cosa per il prossimo. Quindi, alla domanda esistono ancora qualità come l’onestà e la generosità, io rispondo “sì”, nell’anima umana vi sono infatti sia qualità negative che positive. Esempi di tutto ciò li vediamo al telegiornale o ascoltando la radio, dove sicuramente fanno scalpore fatti efferati e scabrosi, ma sicuramente trovano spazio anche notizie che scaldano il cuore. Mi viene a mente di quelle persone, di quei civili, che sono andati incontro ai profughi accatastati e disperati, con coperte bottiglie d’acqua gratuitamente, quando questi potevano semplicemente restarsene a casa. Questo dovrebbe essere di monito per tutti noi: per essere generosi e onesti basta avere il coraggio di rendersi conto di ciò che ci circonda, uscire dalle proprie abitazioni calde e agiate per affrontare la realtà, qualunque essa sia.

0
1 Comment
  1. paolaaa 3 anni ago

    Ciao
    Ho apprezzato particolarmente l’articolo, specialmente l’introduzione. Credo che tu abbia espresso al meglio la situazione, ti esprimi in modo chiaro e semplice. Mi piace il modo in cui hai strutturato l’articolo. Nel complesso devo dire che

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account