In Italia e non solo ci sono tantissimi carceri dove stanno moltissimi detenuti che hanno commesso atti gravi o che si sono comportati male contro la legge. L’Italia è ben conosciuta nel mondo per i vari di tipi di mafia che esistevano negli anni ottanta e novanta ma che esistono anche oggi. In carcere però oggi non vi sono soltanto mafiosi ma vi sono anche uomini che la maggior parte delle volte sono innocenti ma sono state incastrate da altre persone. Ultimamente è uscito un articolo di giornale in cui c’era scritto che la maggior parte delle carceri non ha una biblioteca ben fornita di libri. Così si è chiesto a molti volontari di regalare dei libri ai detenuti per poter far leggere anche loro perché loro come noi hanno dei diritti e dei doveri anche se sono dei detenuti. Inoltre si sta prendendo atto di una legge per i detenuti che leggono libri nelle carceri. Questa legge è quella di diminuire la pena di tre giorni per ogni libro letto però arrivando alla al massimo di quarantotto ore. Beh questo sarebbe un bel modo per coinvolgere i detenuti a leggere dei libri e a far passar il tempo con un po’ di allegria.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 3 anni ago

    Ritengo che tu abbia saputo organizzare bene il discorso e affrontare tutti i punti senza annoiare i lettori.
    Mi piace molto il tuo stile e concordo pienamente con te.
    Il titolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account