Soltanto delle sbarre, un letto per cella e l’obbligo di rimanerci fino a nuovo ordine separano i detenuti dal sole delle giornate e dall’aria respirata fuori. Vengono rinchiusi perché vengono ritenuti responsabili di un omicidio, perché hanno commesso atti che vanno contro i valori della giustizia.
Il più delle volte si entra pieni di rammarico, senza più niente nelle mani. Non si ha identità. E tempo per pensare ce n’è davvero tanto.
Trascorrono interi anni in stanze piccolissime, troppo strette per cambiare la visione del mondo.
Eppure, alcuni si sentono soli; non sanno a chi rivolgersi, con chi iniziare ad avere un confronto. Si soffre e si pensa come poter tornare indietro, a come cancellare il passato. Ma purtroppo c’è una “scritta” indelebile e non esiste nessuna gomma in grado di eliminarla.
Il mondo che sta fuori? Continua la sua vita, a volte egoisticamente.
In fondo non esistono moltissime differenze tra noi e loro. Magari non possono uscire per mangiare una pizza, non riescono a realizzare i propri sogni; ma sono uomini esattamente come noi e un libro tra le loro mani non mi dispiace per niente. Oltre ad essere un modo per svagarsi, per mettere in secondo piano il senso di colpa, è un modo per conoscere e imparare. Nella vita non si finisce mai di apprendere: ogni cosa, se vista con occhi diversi, ci può insegnare quello che prima che non ci era venuto in mente.
Un libro è immortale, eterno e vive in ognuno di noi.
Ci immedesimiamo nei personaggi e speriamo nel lieto fine.
C’è sempre un’altra possibilità! Regalare un libro è modo per dire: “Ascoltami, ci tengo a te e spero che ti servirà.”
Il detenuto ha sbagliato, ma si può sempre essere persone migliori.
Io ci credo!

1 Comment
  1. mikyreporter 7 anni ago

    Mi piace moltissimo il modo in cui hai deciso di affrontare l’argomento, lo stile

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account