Il telefonino in classe è il punto di fuga di ogni ragazzo che vuole estraniarsi dal mondo scolastico.
In una società evoluta come la nostra, il fatto di non poter usare i telefonini, spinge ancor di più in ragazzi ad esserne attratti.
La tecnologia permette l’uso quasi illimitato del proprio smartphone, questo dovrebbe essere sfruttato dalle scuole per invogliare i ragazzi a migliorarsi imparando a usarli al meglio, usufruendo di ogni singola possibilità.
Le applicazioni permettono un apprendimento rapido e veloce, si può anche preparare progetti e disegnare sui tablet, ormai non sono più cartacei e fare corsi su corsi per prepararsi sui pc non aiuta lo sviluppo dell’uomo.
Dovrebbero cambiare le materie e adattarle a questa società, non la società alla scuola che solo lentamente si sta evolvendo e rimane attaccata agli antichi regimi, è vero la pericolosità dei raggi radioattivi e enorme ma con l’avvento di nuove scoperte, si riducono al minimo le emissioni.
Lavorando sugli schermi molte persone potrebbero restare malate e non curarsi ma è possibile anche migliorare la loro funzionalità e renderli migliori di come sono ora semplicemente usandoli e proponendo nuove ricerche.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account