Negli ultimi anni è stato creato un apparecchio che ha cambiato la normalissima vita di tutti noi, il cellulare. Da quando esso esiste sono cambiate molte cose all’interno delle nostre vite. Al giorno d’oggi tutte le persone ne possiedono uno o addirittura due. L’uso del cellulare ormai è diventato una dipendenza, senza non sapremmo cosa fare, come informarci oppure come contattarci.
Per quanto riguarda noi alunni, sappiamo benissimo che lo utilizziamo a scuola,o meglio, in classe dove le regole ne vietano l’uso. Ci sono scuole che lo vietano ad esempio in Italia, ma ci sono scuole,per quanto riguarda al di fuori dell’ Italia, ad esempio in Svezia che il cellulare è la base fondamentale per seguire le lezioni.
E’ giusto poterlo utilizzare nell’orario scolastico? Secondo me no ma anche si.
No perchè:
1. Se si utilizza l’apparecchio si rischia, di non seguire la lezione e di rimanere indietro con le spiegazioni.
2. E’ una mancanza di rispetto verso l’insegnante .
3. Si rischia di violare la privacy.
….
Si perchè:
1. E’ utile per verificare l’ora, anche se si potrebbe munirsi di un orologio da polso che in molti casi gli alunni non possiedono.
2. E’ utile se usato didatticamente.
Insomma dipende anche dai vari punti di vista di ognuno di noi. L’ uso dello smartphone in classe può essere “yin” ovvero nero ma in questo caso possiamo utilizzare l’aggettivo “negativo”, oppure “yang” cioè bianco ma in questo contesto usare la parola “positivo” per descrivere i casi in cui il cellulare può essere usato.

0
Commenti
  1. sarabee 5 anni ago

    Il cellulare e’ ormai parte integrante delle nostre giornate, e’ diventato uno strumento praticamente indispensabile per approcciarsi al quotidiano e sembra veramente impossibile stare senza! Forse potrebbe essere interessante , a volte, cercare di “svezzarsi” almeno un po’ …

  2. miristella 5 anni ago

    Il titolo

  3. mikyreporter 5 anni ago

    Buona argomentazione, il punto pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account