Il cellulare oggi è ormai un oggetto d’ uso comune fra i ragazzi e i bambini. Questo strumento non funge soltanto da telefono, ma è dotato di alta tecnologia che ne rende l’ uso ampiamente vario e ricco, perciò è facile che i ragazzi se ne avvalgano anche durante le ore di lezione.Questo è, quindi fonte di distrazione per se stessi e per gli altri.

In alcuni casi l’utilizzo del cellulare può diventare una sorta di dipendenza e portare il cellulare a scuola è ormai un’ abitudine a cui nessuno studente può rinunciare: molti ragazzi sono spesso soggetti a gravi ripercussioni poiché non sono coscienti delle conseguenze a cui vanno incontro non riuscendo a vedere in questo strumento un oggetto che può, se non utilizzato in modo adeguato, metterli in situazioni difficili, come il fatto accaduto pochi giorni fa a Torino, dove 22 alunni sono stati sospesi per aver filmato e deriso i loro professori, su whatsapp.

Ritengo che il cellulare sia utilissimo perché ci permette di avere un sacco di informazioni con un semplice click e di rimanere in contatto con il mondo intero.

Per quanto riguarda l’uso del cellulare all’interno della scuola credo sia necessario semplicemente vigilare sugli alunni affinché lo strumento venga utilizzato in modo adeguato, siccome ormai tutte le scuole italiane sono dotate di strumenti elettronici come lim e computer per svolgere ricerche e approfondimenti; questo provvedimento, a mio parere, dovrebbe essere preso in considerazione solo se la percentuale di alunni, che non seguono le lezioni e si perdono i questo passatempo, salisse.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account