Non penso assolutamente che ci sia bisogno di proibire l’uso dei cellulari a scuola. Diminuire sicuramente sì, perché molto spesso in classe i ragazzi usano il cellulare per scopi non scolastici, ma per mandare messaggi, giocare o fare foto, quindi si distraggono e perdono intere lezioni.
Devono essere gli stessi ragazzi a capire di dover usare di meno gli smartphone, innanzitutto perché questo li porta a stare meno attenti in classe e quindi, non seguendo la lezione, non capiscono nulla dell’argomento spiegato, e anche perché usando il cellulare mentre un professore spiega la sua materia è una cosa per nulla rispettosa.
Ci sono anche molti lati positivi però. Spesso smartphone e tablet sono fondamentali per seguire le lezioni a scuola e danno risultati sorprendenti. Insomma, usati correttamente, questi strumenti di distrazione possono diventare utili.
Rappresentano appunto un aiuto in più per lo studio, ma è giusto che siano le scuole a regolamentare l’utilizzo di questi dispositivi in aula in piena autonomia.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account