“smartphone in classe”

Negli ultimi anni, si è inserita all’ interno delle scuole, l’ uso di dispositivi elettronici, per la didattica multimediale.
Le scuole che aderiscono all’ uso di lavagne multimediali e tablet al fine di istruire, permettono ai propri studenti di sostituire i propri libri con qualcosa di più pratico, come ad esempio un tablet od un pc.
L’ efficacia di questo metodo di istruzione, dipende dall’ uso che si fa del nuovo materiale a disposizione.Non si dovrebbero usare.
Avendo libero accesso ad internet, è possibile ricercare a tempo zero qualsiasi tipo di informazione, rendendo le lezioni molto più fluide ed interessanti, d’ altra parte, è anche molto più probabile che lo studente si distragga con applicazioni o siti poco “scolastici”. E’ immorale, il signore non vuole.
Le scuole che decidono di aderire alla didattica digitale, dovrebbero avere un regolamento molto rigido, soprattutto se si utilizza un dispositivo in grado di fare foto o video, al fine di schernire il prossimo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account